I giorni della speranza

I giorni della speranza, poesia di Anna Maria Campello

Un anno stampato

sul calendario

ormai consunto.

Giorni involati,

uno dopo l’altro,

come foglie d’autunno.

Nitidi fotogrammi

sono i ricordi

gettati alle spalle

dal tempo che fugge

più veloce del vento

quando spazza le nubi,

saltimbanco d’illusioni

che ferisce e consola

ma non fa trattenere

i momenti felici.

E poi si volta pagina

nel diario da riscrivere.

Si riaccendono i sogni

e giungerà  la primavera,

il tepore del refolo,

l’erba odorosa di viole,

e ancora canterà la natura

tra muri adornati di rose.

Tornerà radiosa l’estate

turgida di mare, di colori

e nel susseguirsi dei mesi

d’immutabili stagioni,

si rinnova la speranza

e l’augurio di un futuro migliore.



Anna Maria Campello

 
 

 

Banner