Home
N.B.

Tra gli obiettivi dell'associazione  non può essere considerato quello di dare ai bimbi ospitati una famiglia, nè affidataria nè adottiva. Questo è compito dello Stato, o meglio, del Tribunale per i Minorenni che decide anche, in base ad indagini accurate (che spesso durano molto a lungo), quando la famiglia di origine non è idonea, o lo è solo in parte.

 

La procedura è complessa e, solo dopo che viene sancito lo stato di adottabilità del bambino, viene scelta la famiglia, fra quelle che sono già state giudicate idonee in una fase precedente. Il giudice allora procede all'abbinamento ("quel" bambino per "quella" coppia).

 

Il nostro scopo, e vale la pena  ricordarlo ancora, è quello di occuparci dei piccoli dalla nascita al momento in cui "quella" famiglia verrà a prenderlo per ricoprirlo di tutto l'affetto che merita. Null'altro. Le coppie che hanno già ottenuto l'idoneità dal TM devono attendere di essere convocate dal giudice; quelle che intendono adottare o proporsi per l'affidamento devono, sempre e comunque, presentare istanza al Tribunale per i Minorenni.

Noi non abbiamo alcuna possibilità di mediare con l'istituzione, non perchè i giudici sono sordi o indifferenti (tutt'altro!) ma perchè è legge dello Stato italiano".